LA CATTEDRALE CARSICA DI CAMPO SORIANO

A pochi chilometri
dal promontorio del Circeo, immersi in una piana calcarea, si ergono delle
rocce dalla forma particolare, gli Hum. Questi pinnacoli naturali svettano
verso il cielo con maestosa austerità e ammaliano l’osservatore per la loro
unicità e la loro imponenza. Plasmati dall’azione carsica dell’acqua dei
fondali marini, gli Hum sono rimasti intatti per milioni di anni a fare da
guardia all’immensa dolina in cui sorgono (per saperne di più sulle doline,
leggete Quando La Terra Sprofonda: Il Pozzo D’Antullo E La Dolina Del Revotano). Questo tipo di carsismo, denominato “carsismo
tropicale”, è piuttosto raro in Europa e l’Italia è una delle pochissime
nazioni europee a vantare la presenza di Hum nel proprio territorio, il cui
rappresentante principale consiste nella Rava di San Domenico,
consacrata al santo da un monaco benedettino e conosciuta anche come Cattedrale,
che raggiunge i 18 metri di altezza. Difatti, il Monumento Naturale di Campo
Soriano è diventata un’area protetta ed uno dei geositi più interessanti del
Lazio.

Le guglie della Rava di San Domenico, conosciuta anche come la Cattedrale

Poiché era sulla
strada del ritorno verso Roma, dopo aver esplorato le punte del Monte Circeo
con le sue mura poligonali e le torrette medievali, abbiamo deciso di
avventurarci alla ricerca di questi curiosi colossi di pietra. Guidando tra
stradine asfaltate, in una zona agricola in cui si coltiva principalmente il
raro vitigno Moscato di Terracina, ci siamo ritrovati circondati da
pietre carsiche, bianche come perle. L’individuazione dell’Hum non è stata
semplice, vista la concentrazione di rocce carsiche. Tuttavia, tornando a valle
a seguito delle indicazioni sbagliate del navigatore satellitare, ce lo siamo
ritrovati di fronte. Le sue svettanti guglie naturali, la sua figura massiccia
e la sua eleganza ci hanno dato proprio l’impressione di una cattedrale.

L’Hum col tramonto alle spalle

Abbiamo passeggiato intorno all’Hum e nel parco circostante, trovando altre
rocce carsiche con strutture particolari, tra cui un pozzo naturale!

Ne siamo rimasti
profondamente colpiti. Non si può immaginare una tale magnificenza soltanto
guardando delle foto. È stupefacente pensare che la sola azione chimica
dell’acqua possa creare tali meraviglie! E, soprattutto, pensare che queste
conformazioni esistano da milioni di anni! Fa capire quanto la nostra vita sia
una linea sbiadita in confronto alla natura e che il nostro affannarci per il
benessere economico sia un desiderio effimero e infantile. Stando lì sotto, al suo
cospetto, ci siamo sentiti davvero in pace con i nostri sensi. Non avevamo
alcuna fretta, nonostante fosse il crepuscolo. Nessuna ansia, nonostante
fossimo isolati e distanti da casa in un luogo in cui non c’era quasi per
niente linea telefonica. Nessun turbamento, nonostante ancora non avessimo un
futuro. La pace di quel luogo è tangibile e penetra nell’anima, calmando
qualsiasi spirito.

Fabiano di fronte all’Hum

Per gli amanti delle
bellezze naturali, il Monumento Naturale di Campo Soriano è una meta da non
disdegnare! Ammirare gli Hum e le loro strutture è un evento raro; farsi
pervadere dalla loro serena immobilità è decisamente unico, di questi tempi
frenetici. Perciò, sempre nel massimo rispetto della natura che ci circonda e
ci accoglie, vi invitiamo a visitare queste vette maestose, degne delle
dolomiti, prima che il tempo e l’incuria le radano completamente al suolo.

0
Seguici anche qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Instagram
Torna in alto